I nostri vigneti giacciono su terreni di medio impasto tufaceo, con argilla e sabbie di origine pliocenica. Essi, grazie alla particolare esposizione, godono di un ottimo irraggiamento solare per tutto l’arco della giornata e di una tenue ventilazione che permette alle uve di mantenersi integre fino alla perfetta maturazione. Questo ci consente di avere uve in condizioni ottimali, anche nelle annate in cui la vendemmia si protrae fino alla fine del mese di Ottobre. Sia nei vecchi che nei nuovi vigneti abbiamo voluto mantenere una densità per ettaro di circa 4200 piante, che è caratteristica dei poggi poliziani. Il metodo di allevamento che abbiamo scelto per i nostri vitigni è il guyot, con rese per ettaro che non superano mai i 45/50 Ql di uva, anche nelle annate migliori. Siamo convinti che i grandi vini nascono nella vigna, per questo poniamo grande attenzione alla cura dei vigneti, controllando le potature, utilizzando concimazioni organiche, scegliendo sempre metodi e sistemi di lavorazione che permettano un’agricoltura rispettosa dell’ambiente. Finalizziamo ogni nostra scelta al solo scopo di produrre uve di altissima qualità. La nostra filosofia riguardo il contenimento della produzione di uva, aiutata dal particolare microclima e dalla tipologia del terreno, che non permettono grande forza vegetativa, viene garantita anche dalle scelte agronomiche praticate e controllata effettuando in ogni annata una severissima vendemmia verde. Questa viene praticata a fine Luglio, primi giorni di Agosto, con l’uva in fase di preinvaiatura, allo scopo di definire il quantitativo ottimale di uva per pianta e per ottenere la migliore disposizione dei frutti sulla vite, al fine di una perfetta maturazione di ogni singolo grappolo, in ogni annata. Tutte le fasi della produzione vinicola, ed ogni operazione colturale nei vigneti vengono seguite dai componenti della nostra famiglia, a garanzia di un controllo attento e severo.