Per ottenere questo vino selezioniamo uve Prugnolo Gentile per il 90% e Canaiolo Nero e Mammolo per il restante 10%, vendemmiandole rigorosamente a mano all’inizio di Ottobre, nei nostri vigneti di mezza costa, dove generalmente, pur essendo completamente mature, offrono i migliori caratteri di freschezza, di vivacità e di forza, che sono propri di questo vino.
Dopo una soffice pigiadiraspatura, ed una pre-macerazione a freddo, le uve vengono avviate alla fermentazione alcolica sulle bucce con lieviti naturali, in serbatoi di acciaio inox da Hl. 50 a temperatura controllata, per un periodo di circa 18/21 giorni con cicli diversi di follature.
Terminate le fermentazioni, dopo un periodo di riposo statico, il vino viene passato in piccoli fusti di rovere francese dell’Allier per qualche mese e successivamente imbottigliato. Dopo un ulteriore periodo di circa 6 mesi di affinamento in vetro, il vino viene messo in commercio.
Questo rosso, molto rappresentativo delle caratteristiche che i vini prodotti a Montepulciano hanno anche in giovane età, offre un proprio e deciso carattere, nel quale è sempre riconoscibile la filosofia produttiva della nostra famiglia. Ha colore rubino intenso, tendente al violaceo.
I profumi sono di frutta rossa, ribes e ciliegia e si sente bene il particolare richiamo alla Coscia di Monaca, la prugna autoctona di Montepulciano, che è caratteristico di ogni nostro vino, oltre ad una leggera nota speziata. Il gusto è armonico e deciso, pieno e lungo in bocca, di buona struttura ed una piacevole freschezza garantita dall’ottima acidità.